Purtroppo, è successo anche a te. Hai perso una persona cara. Capita a tutti, prima o poi.

Oltre al dolore della perdita, ti trovi nella spiacevole situazione di dover sbrigare tutta una serie di pratiche di cui, fino a poco tempo fa, ignoravi l’esistenza. Dopo il decesso di un familiare, infatti, è obbligatorio presentare la cosiddetta dichiarazione di successione.

Cos’è una dichiarazione di successione?

La dichiarazione di successione è un documento fiscale che serve all’Agenzia delle Entrate per accertare l’entità del patrimonio del defunto; in sostanza, contiene informazioni sulla composizione del patrimonio (l’insieme dei beni mobili e immobili e delle rendite appartenenti alla persona fisica prima del decesso) e sul suo valore complessivo.

Sulla base di queste informazioni, l’Agenzia delle Entrate sarà in grado di calcolare le imposte che gli eredi devono pagare: una cifra che varia a seconda del patrimonio e del grado di parentela.

Questa dichiarazione deve essere obbligatoriamente presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che, generalmente, coincide con la data del decesso del contribuente. È l’ultima cosa a cui pensi in certi momenti, eppure se la documentazione viene presentata in ritardo, la legge prevede sanzioni salate: dal 120 al 240% dell’imposta liquidata. E se non è dovuta imposta, le multe variano dai 250 ai 1.000 euro.

Come si fa la dichiarazione di successione?

Sappiamo cosa pensi. Sei affranto, l’ultima cosa di cui hai voglia è immergerti nel mondo complesso della burocrazia italiana. Meglio chiedere a un professionista qualificato. Il pensiero di rivolgerti a un notaio, con quel che costa, ti deprime ancora di più.

Tranquillo, abbiamo una buona notizia per te: non è assolutamente necessario affidarti a un notaio. Secondo le nuove normative, puoi scegliere se compilare e trasmettere la dichiarazione autonomamente oppure affidarti ad un intermediario, che si occuperà di sbrigare l’intera procedura al tuo posto. Ed è proprio quello che facciamo noi di AVatar Solutions.

Tieni conto che, se decidi di procedere da solo, dovrai scaricare uno specifico software di compilazione e assicurarti che tutti i moduli siano compilati correttamente, se non vuoi rischiare di dover ripresentare la dichiarazione.

D’altra parte sarebbe folle, e inutilmente costoso, chiedere a un notaio di sbrigare un’operazione che non rientra nelle sue competenze specifiche. Assicurati di affidarti a questo professionista solo quando necessario (per esempio, per redigere un testamento).

In tutti gli altri casi, noi di AVatar Solutions ti offriamo un servizio impeccabile, veloce e decisamente economico.

Ti starai chiedendo cosa possiamo fare concretamente per te, e noi ti accontentiamo subito:

In pratica, tu ci invii tutti i documenti necessari (sono tanti, sì, ma ti spiegheremo quali sono, non preoccuparti), e procediamo con il calcolo delle imposte. Entro tre giorni dall’invio della documentazione, compiliamo la dichiarazione di successione e procediamo con l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.
Ah, un’ultima cosa! Se per qualche motivo dovessi averne bisogno (alcuni istituti di credito lo richiedono), possiamo richiedere il rilascio di una copia conforme di successione, che può essere necessario presentare per lo svincolo di conti correnti o titoli.